Comunita' narconon alfiere

logoComunita' alfiere: informazioni

informazioni ai familiari

COME ACCORGERSI DI UNA PERSONA CHE COMINCIA A FARE USO DI DROGHE


Quando una persona comincia a fare uso di droga, solitamente tiene un comportamento che non da adito a preoccupazioni nelle persone che gli sono vicine e che gli vogliono bene.

Durante le prime settimane, lui è convinto che sia solo un’esperienza e che smetterà subito.
Man mano che la dipendenza comincia a far parte della sua vita, la persona inizia ad avere sbalzi di umore e/o di comunicazione molto ben individuabili in quanto non da più importanza alla sua immagine, comincia ad avere lo sguardo perso, qualsiasi cosa succede o gli viene chiesta, non è importante per lui e comincia a tenere un atteggiamento da antagonismo nei confronti delle persone a lui care.

Deve difendersi per non “farsi scoprire”.

La persona che comincia a far uso di droghe, sa che è sbagliato quello che sta facendo e non vuole che si venga a sapere. Per mantenere questo segreto, comincia a chiudersi sempre più in se stesso.
“L’unica maniera” per far sì che nessuno sappia quello che sta accadendo nella sua esistenza.
Comincia quindi ad abbandonare gli amici di sempre, prova sempre meno interesse nelle cose che ha sempre fatto e, piano piano, sarà sempre meno presente nell’ambito familiare: le scuse possono essere tantissime “sono stanco”, dite sempre le solite cose che non mi interessano”, “sto attraversando un periodo in cui ho bisogno di stare solo”, “ho litigato con la ragazza”.

Se la persona frequenta la scuola, la sua applicazione verso lo studio diminuisce, comincia a marinare le lezioni, il profitto diventa scarso.

I sintomi fisici di chi fa uso di droghe si manifestano in parecchi modi.

Nella persona che fa uso di hascisc o marijuana, gli occhi sono arrossati e lucidi, ha sempre un sorriso ebete sulle labbra, è assente nei discorsi. Prova un immenso piacere per i dolci . Sarà molto isolato, immerso nei suoi “viaggi”.

Una persona che fa uso di eroina, metadone e morfina, ha le pupille “a spillo”, con gli occhi molto lucidi.
Una caratteristica di queste droghe è che la persona si gratta continuamente in varie parti del corpo.
Tende ad addormentarsi ogni qualvolta si trova a leggere, a guardare la televisione o semplicemente quando non sta facendo niente.
Perde l’appetito e beve molti liquidi. Un altro sintomo, specialmente all’inizio della dipendenza di questa droga, è il vomito.
Chi fa uso di eroina e morfina dimagrisce a vista d’occhio. Questo è dovuto principalmente alla droga che sta assumendo per la mancanza di appetito che provoca.


La persona che usa metadone, in molti casi tenderà gonfiarsi: questa è una caratteristica della droga chimica. La persona si gonfia, non ingrassa.


Una persona che fa uso di cocaina o di anfetamina ha sbalzi di umore molto veloci. Può passare da uno stato di iperattività e di euforia ad uno stato di abulia, in maniera così veloce da lasciare attonita la persona vicina a lui.
I suoi occhi sono molto lucidi, e quasi spiritati. Parla in continuazione e in moltissimi casi ha labbra e lingua molto pallidi. Muove la bocca in continuazione, come se stesse masticando anche se non ha nulla in bocca.
I consumatori di queste droghe solitamente smettono di mangiare regolarmente; piluccano solo pochissimi cibi e non dormono la notte, salvo cadere in un sonno profondo dopo alcune notti passate insonni. Solitamente questo succede quando arriva il “down”.

Le persone che fanno uso di allucinogeni, solitamente fanno il “viaggio” in ambienti dove nessuno li può vedere. Questo perché solitamente il “viaggio”, porta la persona fuori dal tempo presente, in una dimensione che non è quella attuale, fatta di colori, suoni e movimenti indotti dalla droga assunta.

Una persona in questo stato , difficilmente percepisce quanto avviene attorno per cui non riuscirebbe a fare un discorso sensato con una persona normale.
Le persona che fanno uso di queste droghe, tendono comunque a chiudersi molto in se stesse: la loro comunicazione si interrompe, non trovano più niente di interessante in ciò che li circonda, tendono a stare isolate o con altre persone che fanno uso dello stesso tipo di droga. Hanno uno sguardo perso nel nulla.

COSA SI PUO’ FARE

Il programma Narconon aiuta a rimuovere il desiderio, l’ossessione delle droghe, eliminando tutte le droghe dal corpo.


Il programma di disintossicazione , che comprende integrazione alimentare di vitamine e minerali, esercizio fisico, saune per sudare, oli che rimpiazzano il grasso che si perde si svolge sotto il controllo di un medico e da oltre vent’anni ha un’efficacia diretta nel rimuovere le droghe dal corpo, riducendone il desiderio ossessivo di riassumere droga.

Un nostro operatore è sempre disponibile a recarsi in loco dove illustra le fasi del programma ai genitori e al familiare con problemi di droga o alcol, questo porta alla comprensione che una soluzione esiste e non è difficile o impossibile uscire dal problema inoltre la persona è aiutata 24 h su 24h da assistenti e collaboratori in un ambiente totalmente familiare.

0721 40 40 74

La sofferenza non colpisce soltanto chi cade nella trappola delle droghe. Anche i genitori, gli amici e le persone care soffrono la loro pena quotidiana vedendo il loro congiunto o il loro amico consumarsi e precipitare nella dipendenza

Se conosci qualcuno che sta assumendo droga o alcol e il suo futuro ti sta a cuore non esitare a contattarci 24 h su 24 al n° 0721 40 40 74 ti daremo un valido aiuto.

La soluzione e scegliere con persone competenti il migliore approccio al problema, ed intraprendere un percorso che individui le vere ed effettive cause e le vada a risolvere alla radice.

droghe:

domande:

aiuto ai familiari:

sul programma :

"Ho trovato al soluzione a tanti miei problemi, ho scoperto la natura vera dei miei rapporti con al famiglia e gli amici e adesso sono felice e questa mia felicità la devo a me e a chi mi ha mostrato la strada" G.Marco

"Avevo già provato da solo a d affrontare l'astinenza mà senza mai riuscirci completamente. Da quando sono entrato nel centro mai mi sono sentito solo con il mio problema e la cosa straordinaria e che per la prima volta no mi è "pesata" . Grazie a tutte le persone che mi sono state vicino.

Nicola

Dopo tanti anni ,ho provato sulla mia pelle cosa significa ricevere il vero aiuto .Mi sono trovato subito a mio agio con gli staff e con i ragazzi tutti di una gentilezza e disponibiltà grandi.A quasi 40 anni suonati non avevo ancora provato un esperienza così. Per questo vorrei ringrazziare tuttii ragazzi che mi sono stati vicino e tutti gli staff."

Gabriele